Fumetti Edizioni Dardo

La casa editrice Dardo diretta da Gino Casarotti pubblicò fumetti fin dagli anni ’40. Quando si parla di Fumetti Edizioni Dardo non si può però prescindere di parlare del trio di creativi composto da Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon e Pietro Sartoris, i quali, fin dagli inizi dell’esistenza della casa editrice Dardo, si riunirono in una collaborazione creativa molto fruttuosa.

Essi furono autori di personaggi molto importanti nella storia del fumetto italiano, come Miki e Blek, i quali trovarono poi nella casa editrice Dardo la maniera di incontrare un grande pubblico di lettori.

Il trio Sinchetto, Guzzon e Sartoris esordisce con alcune strisce pubblicate sulla “Gazzetta dei Piccoli” di Torino. Il loro primo personaggio di invenzione fu Olenwald Il Nibelungo, con testi di Andrea Lavezzone. Ci furono poi due serie di Kinowa, le quali proseguirono successivamente con la pubblicazione, sempre da parte della casa editrice Dardo. Kinowa terminò di essere pubblicato nel 1953.

Capitan Miki e il Grande Blek

Nel luglio 1951, all’interno della collana Scudo della casa editrice Dardo, uscì per la prima volta in edicola la prima striscia dei fumetti di Capitan Miki, l’antesignano di altri personaggi dal taglio simile, quali ad esempio il Bonelli Editore.

Nel 1995, la casa editrice Dardo ristampa questa serie in un unico cofanetto. Alan Mistero riprende il tema del Western, in quanto egli rappresenta il personaggio di un abile pistolero, affiancato dai due personaggi comici del Polpetta e del Conte. I fumetti della Dardo sono ancora presenti sul mercato sia nei numeri nuove e più recenti. I prezzi possono variare a seconda che si tratti di numeri originali o di