Potenza del frullatore 

Il frullatore è entrato di diritto nelle cucine durante gli anni '50, complice il crescente benessere collettivo in Occidente e una sapiente campagna promozionale fatta sfruttando la persuasività della televisione, anche questa da poco entrata nel quotidiano di tante persone.Oggi è disponibile in innumerevoli versioni, la discriminante che aiuta nella scelta del modello più adatto è spesso la potenza. In base all'uso che se ne prevede è opportuno scegliere un modello più o meno potente. Si va da circa 400 W per processare frutta e ortaggi morbidi a potenze notevolmente maggiori, fino anche a 1500 W per tritare il ghiaccio o altri ingredienti duri come il formaggio o la carne stagionata.Frullatori e impastatrici fanno parte di diritto della sempre crescente lista di piccoli elettrodomestici per la cucina, e sono in grado di semplificare parecchio la lavorazione degli ingredienti di base. 

Capacità della caraffa 

Non tutti i frullatori sono uguali, quindi. Un altro criterio spesso usato per distinguere i modelli e capire qual è il più adatto è la capacità della caraffa. Espressa in litri varia in base all'uso cui si intende destinare l'elettrodomestico. Vasi piccoli permettono di macinare meglio poche quantità di ingredienti, compresi i grani di caffè, mentre vasi più grandi possono contenere dosi maggiori di elaborati o impasti e far contente le famiglie numerose.I materiali impiegati possono essere più o meno fragili, incidendo direttamente sul prezzo finale dell'articolo (da 30 € a 600 €).Vetro o plastica trasparente e particolarmente robusta vanno per la maggiore per la caraffa, il metallo pressofuso e le lame d'acciaio sono l'ideale per il corpo. 

Funzioni speciali 

Chi ha appena rimesso a nuovo la cucina potrebbe cedere alla tentazione di scegliere l'articolo anche in base al colore e al suo design. Altri aspetti, però, possono essere presi in considerazione prima di acquistare il modello giusto.I migliori marchi attivi sul mercato, da Bosch a Braun, Kenwood e il sempre più apprezzato Kitchen Aid, offrono una ricca gamma di prodotti tra cui scegliere quello che meglio risponde ai propri bisogni.Molti di questi elettrodomestici destinati all'uso casalingo hanno anche la funzione di tritaghiaccio, interessante perché è un indicatore della potenza e robustezza della macchina, oltre ad aprire le porte a una varietà di golose ricette, dai cocktail alle granite rinfrescanti.La partenza lenta è un altro aspetto da tenere in grande considerazione perché indispensabile per attirare verso il centro gli ingredienti che vengono triturati in maniera omogenea. La funzione Pulse ha lo stesso scopo di concentrare gli alimenti, ma dando da subito una forte accelerazione alle lame.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda