Freni per biciclette da corsa

I freni della bicicletta sono fra i componenti più importanti per garantire la sicurezza su strada. Quando poi si parla di bici da corsa, alla sicurezza si aggiungono le esigenze di performance. Per questo motivo è fondamentale scegliere con cura i freni da montare sulla propria bicicletta, valutando attentamente i pro e i contro di ciascuna tipologia e scegliendo accuratamente anche il marchio a cui affidarci. Insieme alla scelta iniziale, è importante una costante manutenzione, dal momento che i freni sono componenti soggetti a particolare usura, le cui parti vanno periodicamente controllate e, quando necessarie, sostituite. Esistono diverse tipologie di freni e solo alcune si adattano alle bici da corsa.

Tipologie e caratteristiche

Il sistema frenante della bicicletta sfrutta il principio dell’attrito e si distingue in diverse tipologie in base al componente su cui agiscono: ai freni che bloccano il cerchio della ruota quando in funzione si contrappongono quelli che agiscono sul mozzo. Più in generale, la distinzione fondamentale è tra i freni a pattino, azionati a trazione da un cavo metallico, e quelli a disco, che lavorano per compressione:

  • tra i freni a pattino, quelli ad archetto sono i più diffusi; funzionano tramite due pattini montati su un archetto che agiscono sul cerchio stringendolo;
  • i freni a U hanno due perni che legano due strutture a semiarco, cui sono montati i pattini che agiscono sul cerchio;
  • i freni a V hanno i pattini legati a due leve su cui il cavo agisce in senso orizzontale;
  • il sistema cantilever è più potente rispetto ai precedenti, utilizzato anche su MTB e BMX; i pattini sono azionati da un cavo perpendicolare alla ruota;
  • i freni a disco, invece, agiscono sul mozzo della ruota, con sistema idraulico o meccanico.

Il sistema frenante è regolato da leve poste sopra o in prossimità del manubrio. Le leve possono essere indipendenti o integrate nei comandi del cambio. I pattini o pastiglie dei freni si usurano molto velocemente e vanno per questo sostituite quando non garantiscono più il giusto attrito. Realizzati in gomma perlopiù, sono dotati di scanalature per aumentare l’attrito con la ruota. Sebbene i freni a disco siano i più efficienti, la loro manutenzione risulta più complicata rispetto a quella dei freni a pattino.

Brand e prezzi

I marchi maggiormente noti del settore sono Campagnolo, Shimano e Sram, che propongono prodotti di qualità e pezzi di ricambio originali per tutti i modelli di bicicletta. I prezzi di piccoli componenti partono da 1 €, per cavi, guaine e anche pattini, mentre i prezzi più alti si raggiungono per un sistema a disco Shimano Di2 Dual Control Shifter da 500 €.