Forme per scarpe di colore nero: per fare attenzione a dove metti i piedi

Avere delle belle scarpe tenute con cura, dona all’outfit, anche a quello casual, un aspetto più ordinato e piacevole. Il buono stato delle scarpe, oltre che sul look, influisce sulla postura e sulla comodità, proprio per questo, prendersi cura delle proprie calzature è di primaria importanza. Le forme per scarpe, o tendiscarpe, aiutano a mantenere nel tempo la forma originale della tomaia, impedendo la comparsa di pieghe e rallentandone l’usura. Le forme per scarpe possono essere usate nei cambi di stagione come nella vita di tutti giorni e rappresentano una buona abitudine sia per la salute dei piedi che per il look. Esistono vari modelli di tendiscarpe e i marchi che li producono sono diversi, tra i più noti si possono citare Innova, Johnson & Johnson, Master e Prestige. I prezzi oscillano tra i 3 € e i 30 € e cercando tra l’usato si può risparmiare un po’.

Tutti i tipi di forme per scarpe e come si usano

Le forme per scarpe si differenziano tra loro per tipo di meccanica, materiale e colore.

I modelli più semplici sono quelli in plastica a molla. Si tratta di un tipo di forma per scarpe molto economico, costituito da una punta in plastica e un tallone, anch’esso in plastica, uniti da una molla atta a mantenere in tensione la tomaia. Generalmente la loro numerazione ha tre misure standard: small, medium e large. Grazie alla loro praticità sono usati spesso nella vita quotidiana, oltre che nel cambio di stagione, il loro peso ridotto li rende il tendiscarpe ideale da portare nei viaggi; tra i vari colori possibili, il nero è molto diffuso per la sua discrezione ed eleganza. Una variante di questo modello è quella con il legno al posto della plastica, è più pesante e costa un po’ di più, ma ha il pregio di assorbire umidità e odori.

Siccome la pressione non è regolabile, per evitare una tensione eccessiva, si può applicare sulla punta e sul tallone del tendiscarpe uno spessore, per esempio di cotone idrofilo.

Un altro modello è quello con il meccanismo a fermo; è più pesante, ingombrante e costoso ma garantisce una minore usura e la sua numerazione segue quella del piede. Questo tendiscarpe è costituito da due blocchi - punta e tallone - tenuti insieme da una barra telescopica dotata di un meccanismo di fermo che permette di regolare la tensione desiderata. Può essere realizzato in plastica o legno e uno dei colori più diffusi è il nero.

Forme per stivali

Per gli stivali, al tendiscarpe normale se ne aggiunge uno costituito da due barre verticali che mantengono la forma gamba.