Arricchire le fotografie con i filtri

I filtri fotografici sono accessorifondamentali per le macchine fotografiche analogiche, ma sono utilissimi anche per le fotocamere digitali. Nonostante molti effetti possano oggi essere aggiunti in post-produzione al computer, in alcuni casi è necessario l’utilizzo di filtri per migliorare la qualità della foto anche in pre-produzione, ad esempio per rimuovere i riflessi di luce o per equilibrare l’esposizione di una fotografia. È anche possibile combinare più filtri diversi sulla stessa macchina, sommandone così gli effetti. I filtri vanno scelti del diametro adatto all’obiettivo, ma esistono anelli adattatori da usare nel caso in cui i filtri siano più larghi o più stretti rispetto al diametro dell’obiettivo.

I filtri digradanti

Tra le varie tipologie di filtri per fotografie, quelli digradanti sono particolarmente adatti alle foto in esterno, ad esempio quelle di paesaggi. Questi filtri, infatti, sono per metà colorati e per metà trasparenti, con un passaggio graduale tra le due zone (da cui il nome ‘digradante’). Ne esistono di tantissimi colori diversi e la loro caratteristica è quella di introdurre una forte dominante (del colore del filtro) solo in una parte della fotografia. Oltre a donare questi effetti particolari di colore, i filtri digradanti sono utilizzati anche per compensare lo scarto di esposizione che esiste tra due zone differenti di una fotografia. Scurendo la parte alta o la parte bassa di una foto, infatti, si riduce l’escursione tonale delle fotografie che presentano zone con colori molto differenti e si evita di sovraesporre o sottoesporre parti dell’immagine. In questi casi può infatti capitare che porzioni della foto siano troppo scure così da risultare illeggibili o troppo chiare così da risultare una macchia uniforme bianca. Nella maggior parte dei casi è il cielo a essere troppo chiaro in confronto al resto della foto, quindi la parte scura del filtro viene spesso posizionata in alto. I filtri digradanti possono essere combinati con altri tipi di filtri, utilizzando un adattatore o un portafiltri.

I filtri Hoya

La Hoya è un’azienda giapponese fondata nel 1941 e specializzata nella manifattura di filtri fotografici. I filtri digradanti per macchine fotografiche di questa marca presentano una protezione antiriflessi a 6 strati, una montatura in alluminio satinato nero ultra-sottile che consente di evitare riflessi interni e vignettature, un bordo zigrinato che facilita il montaggio e la rimozione del filtro e una filettatura anteriore che consente di montare un secondo filtro o il paraluce. I filtri Hoya sono disponibili anche online e il prezzo parte dai 3 €, nel caso di filtri usati, o dai 30 € in caso di filtri nuovi, fino ad arrivare ai 65 € per i filtri più innovativi.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda