Film in DVD e Blu-ray d’animazione per la famiglia

In un mondo in cui anche i più piccoli riescono ad usare la tecnologia con molta abilità, si rischia, in mancanza di un controllo da parte degli adulti, di lasciarli in balia di contenuti non appropriati alla loro età. Fortunatamente, il mercato offre una vastissima gamma di prodotti audiovisivi, come film e DVDrivolti alle famiglie, a una fascia di prezzo compresa tra 10 € e 50 € circa. Tale mercato fornisce un valido supporto educativo indispensabile e utile, in grado di creare un clima di condivisione che è linfa vitale all’aggregazione familiare.

Evoluzione e progresso tecnologico dei materiali: dal Super 8 al Blu-ray

Nel corso degli anni le pellicole cinematograficherivolte alle famiglie hanno avuto come obiettivo un contenuto educativo di un certo livello. Senza perdere questa finalità, oggi gli strumenti di videocomunicazione hanno mantenuto un alto standard nel contenuto formativo e corrispondentemente hanno migliorato, esaltandone la qualità, la risoluzione dell’immagine e dell’audio, gli effetti speciali, fino ad arrivare all’interazione del 4D.

Film in super 8 e 16mmfecero la loro apparizione a partire dalla metà degli anni ‘60, ma la tecnologia rudimentale dell’epoca forniva una risoluzione dell’immagine qualitativamente molto bassa, con immagini sgranate e poco chiare.

Man mano si passò all’utilizzo di altri mezzi di fruizione, come i film in videocassette e VHS, che diedero la possibilità di portare con più facilità meravigliosi film d’animazione dentro le case.

La Disney è stata guida indiscussa nel cinema di animazione per bambini, riuscendo con i suoi film a sensibilizzare i più giovani a valori come l’amicizia, la tolleranza, l’importanza dell’istruzione, della forza di volontà, ma anche riuscendo a far nascere passioni artistiche, come quelle musicali nel film Make Mine Music.

Con l’arrivo dei film in DVD e Blu-raysi può beneficiare di un’esperienza visiva e sonora senza paragoni, con risoluzione dell’immagine ad alta definizione e audio dolby surround.

Costumi e tradizioni: il Giappone degli anime

Il mondo orientale ha sempre guardato all’occidente, cercando di imparare e di trarre ispirazione da esso. Anche nel mondo dell’animazione, il Giappone in particolar modo si è fatto ammaliare dallo stile d’animazione degli Stati Uniti, riuscendo però nel corso degli anni a creare una propria identità ferrea con la nascita degli anime. Con la fondazione della Toei Animations Company nel 1948, il Giappone è riuscito pian piano a farsi strada nel cinema d’animazione. Le storie presentate negli anime giapponesi sono spesso tratte dai manga e mettono in scena personaggi che raccontano, e al contempo insegnano, storie, tradizioni e leggende ai più piccoli. Il merchandising sul cinema e tvè un ulteriore perno sul quale il Giappone ha costruito un mercato vastissimo, espandendosi fino al mondo occidentale.