I giusti abbinamenti dalla testa ai piedi

I veri gentiluomini, attenti al proprio abbigliamento, sanno sempre come abbinare con armonia fibbia, cintura e calzature; eppure non sempre è facile indovinare la regola aurea per una perfetta combinazione. Non basta indossare una camiciaben stirata o la cravattaper ottenere l'effetto sperato.

Un po' come succede con la scelta di borsa e scarpe per le donne, gli uomini devono prestare la necessaria cura abbinando scarpa e cintura per colpire nel segno.

Il colore è la prima discriminante da considerare. Deve essere identico, non c'è scampo, scarpe nere con cintura nera, e così via. Ma non basta guardare solo alla tinta dei due accessori, anche il materiale di entrambi deve essere perfettamente compatibile. Occhio a scegliere gli stili che meglio si combinano, evitando atroci mix tra casual o, peggio, sportivo ed elegante.

La fibbia completa con gusto la cintura

Le fibbie per cinture prevedono una distinzione tra lo stile sobrio e asciutto dei modelli eleganti, che sconfina nella stravaganza con le chiusure da abbinare a chiusure più sportive o casual.

La norma prevede che la fibbia completi, senza levare protagonismo, la buona finitura di una cintura elegante per la quale sono adoperate pelli finemente lavorate con impuntura invisibile e senza viti a vista. In questo caso, la forma è ovale o squadrata, spesso realizzata in metallo, a volte tono su tono per confondersi con il resto della cintura.

Le più fantasiose, originali e in grado di catturare lo sguardo, sono usate con le cinture di tessuto, oppure in pelle ma con una trama più grezza e impunture con fili di colore a contrasto. Qui la fibbia svolge un'importante funzione decorativa e, se abbinata alle giuste scarpe, dai mocassini alle sneaker, completa uno stile informale ma senza dubbio molto curato.

Nell'universo della moda maschilenon c'è grande spazio per la sperimentazione.

Come cambiare o riparare una fibbia

Esistono, poi, cinture che permettono la sostituzione della chiusura con grande facilità. Se intercambiabili, permettono ai collezionisti di indossare i migliori pezzi della propria raccolta dal valore estetico innegabile, paragonabile a quello di gioielli maschili, ma dal costo certamente inferiore (da 5 €a 30 €).

Oppure sono cinture realizzate in materiali di qualità destinati a durare inalterati nel tempo ma per i quali è possibile adattare nuovi ricambi quando si rivela necessario.

La possibilità di svitare il fermo e il perno che si infila nei buchi non è sempre così scontata e chi ha intenzione di cambiare di tanto in tanto farebbe bene a verificarne la possibilità prima dell'acquisto.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda