Etichettatrici: accessori indispensabili per la propria attività commerciale

Nella gestione di negozi e attività commerciali si ha spesso l’esigenza di classificare ed etichettare la merce seguendo precisi parametri, in modo da esporla poi al al pubblico assieme a tutte le informazioni riguardanti il prezzo ed il relativo contenuto. Per facilitare ed accelerare il processo, è possibile acquistare delle speciali stampanti di etichette, chiamate etichettatrici, progettate per creare un’etichetta personalizzata in base ai parametri imposti dal negoziante. In commercio esistono numerose marche e modelli di etichettatrici con diverse funzionalità pratiche, pronte a rispondere alle esigenze degli utilizzatori. Si passa dunque dall’uso moderato tipico dei piccoli negozi ed attività commerciali all’uso intensivo dei grandi magazzini, delle ditte di spedizioni e degli ipermercati.

Etichettatrici per il commercio al dettaglio: quale modello acquistare?

Prima di acquistare un’etichettatrice per la propria attività commerciale, è necessario prendere in esame alcuni parametri, tra cui la velocità di stampa dell’accessorio. La velocità di stampa influenza infatti la resa sul lavoro e, di fronte ad una mole consistente di articoli, è importante scegliere un’etichettatrice che faccia risparmiare il maggior tempo possibile, in modo da gestire con calma l’inventario. Molto importante anche  la qualità di stampa, misurata in DPI (Dot Per Inches). Questa unità di misura esprime il numero di punti per pollice presenti in una una stampa o in un’immagine. Generalmente, ad un valore più elevato corrisponde una risoluzione maggiore e una migliore resa visiva. Molte etichettatrici integrano inoltre una taglierina al loro interno, in modo da produrre etichette pronte all’uso che non dovranno essere tagliate manualmente, donando al commerciante grandi benefici in termini di tempo e lavoro. Da valutare anche la compatibilità con i software e i programmi informatici presenti sul proprio computer, nonché la possibilità di applicare stili di formattazione personalizzati e salvare in memoria le etichette utilizzate con maggiore frequenza. I prezzi delle etichettatrici per il commercio al dettaglio partono dai 30 € per i modelli base, fino a superare i 300 € per i modelli più avanzati, in grado di fornire funzioni aggiuntive e velocità di stampa elevate, garantendo un risparmio significativo in termini di tempo e lavoro. In alternativa, è possibile acquistare uno tra i vari modelli usati, risparmiando fino a 100 € rispetto al prezzo originale. Non mancano infine stampanti ricondizionate dal produttore, tenute in condizioni impeccabili e proposte a prezzi alquanto interessanti. Da non dimenticare i lettori di codici a barre da posizionare accanto al registratore di cassa, in modo da processare con facilità tutti gli articoli catalogati grazie all’etichettatrice professionale.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda