Lettori MP3: colonna sonora della vita quotidiana

Fin dalla comparsa sul mercato, il lettore MP3 si è rivelato essere quel che gli amanti della musica avevano sempre sognato: un dispositivo compatto e portatile per ascoltare i brani preferiti in qualità elevata, su tracce che non fossero sottoposte all’usura dei dispositivi analogici. L’ideale durante un allenamento o una passeggiata all’aperto, in una sala di attesa, sull’autobus o in casa, per affrontare le incombenze quotidiane con un accompagnamento musicale.

Il formato MP3, acronimo di Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3, è nato all’interno del programma di ricerca europeo Eureka nel 1995, sotto la direzione dell’ingegnere italiano Leonardo Chiariglione. L’aspetto davvero rivoluzionario del formato fu che per la prima volta rendeva possibile scegliere l’ordine in cui riprodurre le tracce preferite, organizzando in tutta libertà la propria libreria musicale. A distanza di ventidue anni, i lettori MP3 hanno guadagnato funzioni e accessori che ne incrementano le possibilità di utilizzo.

Gli accessori per lettori MP3

Nato come dispositivo personale, per ascoltare la musica in cuffia in qualunque momento della giornata, può essere dotato di casse portatili o stazioni audio, che lo trasformano all’istante in un vero e proprio impianto audio ambientale.

I mini speaker sono casse di ridotte dimensioni, adatte soprattutto per l’uso all’aperto, in gita, durante le feste in spiaggia, o per diffondere musica in stanze in cui non si dispone di un impianto, ad esempio in bagno, dove è bene prediligere i modelli impermeabili, o in cucina. Sono dispositivi che fanno della compattezza e dell’autonomia i propri punti di forza. Le casse per MP3 di questo tipo sono spesso altoparlanti bluetooth, capaci di riprodurre musica senza sbalzi anche quando il dispositivo sorgente si trova a diversi metri di distanza. Le marche che le producono sono numerose, fra i tanti modelli ricordiamo le casse Bluetooth della JBL, quelle Logitech e le Philips.

Le prestazioni sono sorprendenti, considerato il numero di watt e le dimensioni, il prezzo varia da 20, 30 € per i modelli compatti, fino a diverse centinaia di euro per quelli più sofisticati. Le stazioni audio, o docking station, nascono per ampliare le funzioni dei dispositivi collegati e, rispetto a un altoparlante, ne offrono di ulteriori, ad esempio sono complete di radiosveglia, permettono di ricaricare automaticamente il dispositivo collegato e di controllarlo attraverso il telecomando, se presente.

Anche in questo caso il prezzo varia molto e per i modelli più completi e tecnologici supera, anche di molto, i 500 €.

Per tutti questi accessori esiste un ampio mercato dei prodotti usati o ricondizionati.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda