Perché scegliere un divano letto 

È un fatto incontestabile che, per ragioni economiche, demografiche e urbanistiche, oramai si viva in appartamenti sempre più piccoli. Basta scorrere gli annunci immobiliari per accorgersi che gran parte delle offerte riguardano mono o bilocali, miniappartamenti.Ecco allora che sempre più spesso gli spazi della zona giorno e della zona notte delle nostre case tendono a coincidere. Di qui la necessità di scegliere articoli perl’arredamento della casa dalla doppia funzione. I divani letto sono sicuramente tra questi.  

Come scegliere un divano letto 

Prima di effettuare la scelta è fondamentale capire l'uso che se ne farà; se il divano letto rappresenta l'unico letto della vostra casa, e verrà perciò utilizzato quotidianamente, andranno valutate la facilità nell'apertura e la qualità del materasso - che per essere comodo deve avere uno spessore compreso tra 15 e 18 cm. Se, al contrario, se ne  prevede un uso quotidiano in qualità di divano relegando la funzione letto ad accogliere eventuali ospiti, andrà data la precedenza alla comodità del divano in qualità di seduta. Esistono differenti modelli di divani letto pieghevoli con varie tipologie di apertura: classica, a ribalta, a fisarmonica, a libro, a cassetto. I modelli a ribalta e a fisarmonica sono quelli che meglio si prestano ad un frequente uso come letto per la facilità di apertura, l'ottimizzazione degli spazi e, nel caso della ribalta, perché è presente un vero materasso e non si dorme direttamente sulla seduta del divano. A seconda dello spazio a disposizione andranno poi valutate la forma e le dimensioni: generalmente le poltrone si trasformano in letti singoli, i divani a due posti in letti a una piazza e mezza e quelli a tre posti in letti a due piazze. La lunghezza standard del materasso è di 190 cm, mentre per quanto riguarda la larghezza si va dai 90 cm del letto singolo ai 160 di quello a due piazze. Oltre ai tradizionali divani lineari, si trovano in commercio divani angolari che si trasformano in letti matrimoniali talvolta dotati di lettino per i neonati nel lato corto. Per quanto riguarda i materiali, la struttura è prevalentemente in acciaio mentre per la fodera si può scegliere tra la pelle, ecopelle e svariati tipi di tessuto. Tra i materassi, si va dal classico a molle a quelli più recenti in schiuma o lattice.Si trovano inoltre in commercio svariati tipi di copridivano che proteggono il vostrodivano letto dall’uso quotidiano ed allo stesso tempo vi consentono di cambiarne colore e fantasia ogni volta che ne avete voglia. I prezzi dei divani letto sono estremamente variabili: dalle soluzioni più economiche al di sotto dei 200 €, ai prodotti di design che arrivano oltre i 3.000 €.