Cravatte da uomo Yves Saint Laurent

La cravatta è da moltissimi anni il simbolo dell’eleganza maschile. Questo accessorio è presente nel guardaroba di ogni uomo e gli svariati modelli esistenti lo rendono adatto a qualsiasi occasione, formale e informale. Il marchio Yves Saint Laurent è anch’esso simbolo di stile ed eleganza, un marchio che nel tempo ha saputo creare collezioni di cravatte e papillon da uomo sempre all’ultima moda e in linea con le tendenze del momento. Il prezzo delle cravatte firmate Yves Saint Laurent non è altissimo, oscillando da 5 € per una cravatta molto semplice, fino a 80 € per una cravatta in seta. Ne possiamo trovare anche di usate o vintage, il cui prezzo è molto ridotto rispetto alle controparti nuove.

La storia della cravatta e del marchio Yves Saint Laurent

Questo capo di abbigliamento fa parte degli accessori da uomo che si distinguono per la loro eleganza. Nata con la funzione di celare i bottoni della camicia, la cravatta deve la sua origine al newyorkese Jesse Langsdorft. Già dai primi anni del Novecento, veniva indossata come simbolo di status dagli esponenti dei ceti più facoltosi. Vi sono infatti anche le cravatte regimental, che ancora oggi simboleggiano l’appartenenza a un certo college o a un determinato club privato.

Per quanto riguarda Yves Saint Laurent invece, lo stilista fonda la sua casa di moda nel 1960 insieme al socio Pierre Bergé, dopo aver lavorato per alcuni anni da Christian Dior (e averlo sostituito per un certo periodo di tempo dopo la sua morte). In breve tempo, il suo successo diventa mondiale e lo porta anche a essere il primo stilista a far sfilare una modella di colore sulle sue passerelle.

Quali sono le caratteristiche delle cravatte Yves Saint Laurent?

Quando vogliamo acquistare una cravatta, non possiamo sceglierla solo in base al suo colore e alla fattura, ma dobbiamo prestare attenzione anche all’abito completo con cui la indosseremo. La cravatta per eccellenza è in seta. Questa può essere decorata con fantasie accese, per occasioni come celebrazioni o feste, oppure avere uno stile più sobrio per i contesti lavorativi. La cravatta in lana, invece, è un compromesso adatto alle occasioni lavorative meno formali, o per avere un look più raffinato anche nel tempo libero. Per quanto riguarda la larghezza della pala (la parte finale), essa può avere varie misure. Nella cravatta classica va dai 6 agli 8 cm, che corrisponde al modello standard. C’è poi anche la cravatta sottile, con una larghezza minore di 6 cm, che si addice a occasioni più informali e al tempo libero nel fine settimana.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda