Chiavi dinamometriche

Fra gli utensili che non devono mai mancare in ogni casa, che permettono di avvitare bulloni e viti in pochi attimi, ci sono le chiavi dinamometriche.Il loro grande vantaggio è che permettono di avvitare fino al raggiungimento del giusto valore di coppia. Questo può essere impostato attraverso una lancetta o uno scatto.Qualche notizia storica: la chiave dinamometrica è nata negli Stati Uniti nel 1918, per mano dell’operaio Conrad Bahr, che aveva la necessità di andare a verificare il giusto serraggio dei tubi dell’acqua e del vapore.In commercio troverai modelli a quadrante e a scatto, di marche come la Beta Tools o la Draper.

Tipologie di chiavi dinamometriche

Dando uno sguardo ai molti modelli di chiave dinamometrica presenti in commercio, si può fare una prima distinzione tra modelli a quadrante o a scatto.I modelli a quadrante sono quelli più diffusi negli Stati Uniti, e che offrono un grande vantaggio legato alla taratura, che si perde difficilmente. La chiave è formata da due aste, una delle quali è fissata al manico, e sulla quale è presente la scala graduata. Quando si va ad avvitare, l’asta principale si flette mentre la seconda resta fissa. In pratica, la coppia di serraggio viene determinata dalla distanza che è presente tra le due aste. L’unico svantaggio, legato a questo prodotto, è che va monitorato costantemente il livello di avvitamento.Le chiavi di precisione si usano quando c’è bisogno di andare a monitorare livelli piccolissimi, non gestibili in altro modo.Le chiavi a scatto sono invece quelle più pratiche da usare, perché una volta che è stato fissato il livello di serraggio massimo si avverte uno scatto quando questo è stato raggiunto e non è più possibile andare ad avvitare oltre. La sua semplicità di utilizzo la rende molto adatta anche a chi è alle prime armi con questo tipo di strumento.Un’altra tipologia di chiavi dinamometriche sono quelle digitali, dove la coppia di serraggio viene indicata su di un piccolo display digitale.Ogni marchio si va a contraddistinguere per quello che è il suo stile e potrai trovare chiavi dinamometriche grigie e  altre dove predomina il colore blu. In base a quello che è il modello di chiave dinamometrica che hai intenzione di andare ad acquistare, cambierà anche il suo prezzo che potrà partire da un minimo di 20 €/30 €, per salire poi fino anche a 400 €, per le versioni più avanzate da un punto di vista tecnologico.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda