Cavi e adattatori audio per TV e home video

Se avete acquistato un TV di ultima generazione e un sistema home video con altoparlanti di tutto rispetto, vi aspettate certamente una qualità audio e video altamente performante.Sappiate che queste risultano ottimizzate o penalizzate in base ai cavi e ai connettori utilizzati.Esistono infatti diversi tipi cavi capaci di trasmettere il segnale audio in maniera diversa. La scelta può risultare abbastanza ardua per chi non sa niente di cavi, dal momento che ogni tipologia ha delle precise caratteristiche che ne influenzano il risultato finale.La prima distinzione da fare riguarda il tipo di segnale, che può essere analogico o digitale.In termini semplificati, i cavi analogici trasmettono informazioni attraverso il flusso di corrente, mentre quelli digitali trasformano le informazioni in una sequenza binaria. In quest’ultimo caso l’informazione può assumere solo un numero limitato di valori, il che la rende trasmissibile senza alterazioni. Il segnale analogico è invece legato alla corrente elettrica e può essere soggetto a deformazioni in fase di trasmissione ed elaborazione. Tra gli addetti al settore è invalsa l’opinione che l’analogico consenta un’esperienza audio nettamente superiore, sebbene il digitale sia molto più commercializzabile per la semplicità di trasmissione, aggiungiamo che i cavi analogici possono avere un bilanciamento a tre cavi per la messa a terra, per stabilizzare il suono ed evitare il rumore di disturbo.

Tipi di cavo

  • Cavo RCA: detto anche pin, può essere maschio o femmina. I colori ne identificano l’utilizzo: il connettore RCA rosso è utilizzato per il canale destro nelle connessioni stereo, mentre il bianco e il nero per quello sinistro. Il connettore giallo, infine, si utilizza nelle connessioni analogiche composite o in quelle digitali S/PDIF coassiali. Prezzi da 1 € fino ad oltre 300 € per cavi ad alte prestazioni.
  • Cavo Jack/TRS: i cavi Jack (mono) e TRS (stereo) hanno uno e due anelli per schermare i segnali. TRS sta appunto per “Tip Ring Shield” e viene utilizzato nelle connessioni Insert e stereo a un solo connettore come le cuffie. La punta del jack si chiama tip ed è quella che invia il segnale acustico. Prezzi medi da 1 € a 5 €.
  • Cavo XLR: esistono vari tipi di cavi XLR, tra cui il più diffuso è l’XLR3 (con 3 pin o buchi a seconda che sia maschio o femmina). Utilizzato per collegamenti analogici bilanciati - come amplificatori e diffusori - e nei collegamenti digitali AES/EBU. Costo medio 20 €.
  • Adattatore/Convertitore audio: per collegare diversi tipi di connettori analogici. È importante stare attenti alla polarità
  • Cavo ottico: in grado di trasportare canali multipli di audio digitale in formato ottico attraverso un singolo cavo, da 2 a 8 canali.
Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda