Casse e diffusori Hi-Fi con cavo per la casa: per un ascolto di qualità superiore

Casse e diffusori Hi-Fi per la casa sono il sogno di tutti gli amanti della musica e non solo. Anche gli appassionati di cinema sanno bene che guardare un film senza avere un buon impianto audio diminuisce di molto la qualità dell’esperienza audiovisiva.

Le aziende che si occupano di TV, audio e video producono una vasta gamma di impianti audio e Hi-Fi per la casa, ognuno dei quali si differenzia per innumerevoli caratteristiche e funzioni, tra cui la connettività, che può essere di tipo wireless o mediante cavo.

Esistono molti modelli di casse e diffusori Hi-Fi con cavo per la casa, che si differenziano sulla base di vari parametri, tra cui il numero di canali, l’ingresso audio e il posizionamento spaziale all’interno della stanza.

Quanto costano le casse e i diffusori Hi-Fi con cavo per la casa?

Tutti gli aspetti sopramenzionati, uniti alla qualità intrinseca dell’impianto audio, influenzano il prezzo di questi dispositivi.

I prezzi dei prodotti nuovi vanno da 6 € per un mini-altoparlante fino ad oltre 27.000 € per gli impianti dalle prestazioni elevatissime. Esistono anche molti prodotti usati, con prezzi che variano fra 1 € e 14.000 €, mentre chi è in cerca di articoli ricondizionati troverà vari articoli a partire da 43 €.

Casse e diffusori Hi-Fi con cavo per la casa: caratteristiche e specifiche tecniche

Le casse e diffusori Hi-Fi con cavo per la casa vanno scelti sulla base delle specifiche tecniche del prodotto e della collocazione prevista all’interno della propria abitazione.

Una delle caratteristiche tecniche principali degli impianti audio è il numero di canali, ovvero il numero di casse o diffusori di cui è dotata l’apparecchiatura di riproduzione. Esistono sistemi a cassa singola, generalmente poco utilizzati per la scarsa qualità di riproduzione, e sistemi multicanale che vanno dal 2.0 fino al 5.1 e oltre.

I sistemi 2.0 sono composti da due casse e permettono di riprodurre il suono nella classica modalità “stereo”. Chi vuole invece acquistare un sistema 2.1, avrà a disposizione anche un terzo diffusore per le frequenze basse, chiamato subwoofer. Infine, i sistemi 5.1 consentono la riproduzione dell’audio con cinque casse e un subwoofer, rappresentando ormai lo standard audio per i film in Blue-Ray e talvolta anche per i DVD.

Anche la tipologia di ingresso audio è un parametro importante, perché stabilisce il tipo di dispositivi con cui sarà possibile interfacciare l’impianto. In commercio esistono impianti con ingresso RCA, USB o HDMI.

Infine, il posizionamento delle casse è altrettanto importante e a tal proposito esistono modelli da pavimento, da parete, a incasso o di altre tipologie.