Cartucce per stampanti Epson

Daiwa Kogyo è il nome originario di Epson, quando, nel 1942, venne fondata come azienda fabbricante di componenti per orologi. Nel ‘64, la compagnia giapponese fu scelta come cronometrista ufficiale per le olimpiadi di Tokio e, da qui, il passaggio alla fabbricazione di stampanti fu breve: solo dopo quattro anni dall’evento sportivo, viene introdotta la prima stampante elettronica (EP).

Il nome odierno deriva dall’espressione “Son of EP-101” (EP 101 è la prima stampante Epsoncommercializzata).

Attualmente, l’azienda fabbrica diversi prodotti di elettronica di consumo, tra cui videoproiettori, stampanti, scanner e POS.

Cartucce per stampanti

Le diverse linee di cartucce per stampanti Epson sono pensate per soddisfare differenti applicazioni di stampa:

  • arti grafiche: la linea UltraChrome HD è stata disegnata per fotografi professionisti ed appassionati di fotografia, che possono stampare le proprie foto con alta qualità e con colori realistici. Questo set di inchiostri riproduce le immagini nel dettaglio, sia per le stampe a colori, sia per quelle in bianco e nero;
  • casa: la linea Claria è dedicata alle esigenze di stampa che si possono avere a casa, dai materiali scolastici agli album di famiglia. Questo set di inchiostri permette di stampare testi nitidi e chiari;
  • ufficio: la linea DURABrite Ultra è destinata alla stampa in ufficio e offre asciugatura rapida, alta durata e resistenza alle sbavature, ideale, quindi, per la stampa fronte-retro. Le particelle d’inchiostro sono ricoperte di resina: queste aderiscono alla superficie della cartae offrono stampe di qualità laser.

Tipologie di cartucce

Sul mercato esistono cartucce per stampanti Epson originali, compatibili o rigenerate. Le prime vengono prodotte dallo stesso fabbricante delle stampanti, quindi i materiali e la tecnologia è garantita. Le cartucce compatibilisono prodotte da terzi e, nonostante abbiano dei prezzi competitivi, la qualità dell’inchiostro spesso non è all’altezza di quella originale. La terza opzione è comprare delle cartucce rigenerateo rigenerare le proprie esaurite con dei kit di ricarica. Questa soluzione è economica, ma bisogna fare attenzione e comprare materiali certificati UE e provvisiti di schede di sicurezza sulla chimica degli elementi presenti. Le cartucce compatibili e quelle ricaricabili, se non sono di qualità, potrebbero provocare un malfunzionamento della stessa stampante.

Il prezzo delle cartucce prodotte da Epsonpossono oscillare tra 1 € per una compatibile e 510 € per un kit di sei colori, anch’esso compatibile. Bisogna ricordare che Epson vende cartucce ad inchiostro separato: ciò significa che si può sostituire solo il colore esaurito, senza cambiare tutto il kit a tre colori, come succede per altri marchi.