Carte singole Yu-Gi-Oh!: una fonte inesauribile per ogni collezionista

Yu-Gi-Oh! è un personaggio animato connesso al media franchise e ideato dal fumettista giapponese Kazuki Takahashi nel 1996. Il brand include diversi prodotti: serie anime, manga, videogiochi e merchandising. La traduzione letterale di Yu Gi Oh! è “re dei giochi”. Non a caso, i protagonisti dei fumetti sono dei ragazzi che si sfidano a un gioco di carte chiamato Duel Monsters.

In Italia, è arrivato al pubblico con la serie animata, i videogame e le carte da gioco collezionabili Yu-Gi-Oh!, acquistabili nuove o usate. Per ampliare la propria collezione, molte persone ricorrono all’acquisto delle carte singole, puntando dritto al sodo. Le carte collezionabili Yu-Gi-Oh! hanno prezzi che possono variare in modo significativo, in base alla rarità, alla fruibilità e alla congiunzione dei due fattori (da 0.5 € a oltre 800 €).

Come funziona il gioco

Lo svolgimento del gioco non differisce molto da tutti gli altri basati su carte collezionabili: ciascun giocatore ha un mazzo che ha creato selezionando le sue carte migliori e con queste deve sconfiggere l’avversario. L’acquisto di carte singole può essere molto utile, perché consente di ampliare il proprio corredo senza dover ricorrere alle varie bustine nella speranza di trovare quella desiderata (con conseguente investimento nell’ignoto) e ai mazzi sigillati. Il gioco ha delle regole di base e altre particolari, trascritte sulle carte.

Si inizia con un deck composto da quaranta carte per partecipante, per un totale di 8.000 punti vita e cinque carte tra le mani. Lo scopo finale è lasciare l’avversario senza punti, che generalmente si raggiunge invocando l’attacco dei mostri di cui si dispone.

Rarità e buste di espansione

I pacchetti di espansione di carte da gioco collezionabili Yu-Gi-Oh!offrono solitamente nove carte, tra cui una rara. Le probabilità di trovare una carta Ultra Rara sono di 1:12, mentre per una Rara Segreta le probabilità sono di 1:23. Le diverse rarità si possono distinguere per la forma stessa della carta (potrebbe brillare di più, ad esempio).

Quella comunesi trova facilmente e non presenta nessuna parte olografica. Tuttavia, esistono anche le comuni a tiratura limitata. La carta Rara, a dispetto del nome, non è difficile da trovare e normalmente è argentata; mentre la Super Raraha l’immagine totalmente olografica. La Ultra Rara ha l’immagine olografica, ma il nome è dorato. Sulla carta Rara Segretail nome è invece color argento brillante e l’olografia è particolare, a righe. Alcune di queste possono arrivare ad avere valori economici elevati. La carta più pregiata è però la Ultra Rara Platino, stampata in esclusiva per l’edizione speciale “Nobili cavalieri della tavola rotonda Box Set” e mai stata ristampata.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda