Caricabatterie e dock per cellulari e palmari: mai più senza!

Nell’epoca in cui viviamo, smartphone e palmari, vengono usati per rispondere alle esigenze più disparate, tanto che è difficile prescindere dal loro uso. Se qualche anno fa la batteria di un telefono cellulare poteva durare giorni, oggi con i nuovi dispositivi sempre più tecnologici e performanti, la durata della batteria si riduce drasticamente, tanto che caricabatterie e dock station per cellulari e palmari sono diventati un accessorio essenziale da portare sempre con noi.Ciascuno di noi ne possiede almeno uno, ma ne conosciamo davvero il funzionamento?

I caricabatterie: Micro USB o Lightning

All’apparenza, i caricabatterie sembrerebbero essere tutti uguali ma non è così. Esistono infatti delle differenze sostanziali. In commercio è possibile trovare caricabatterie per: 

  • smartphone e tablet generici (per dispositivi Android, Windows o BlackBerry) che utilizzano un connettore universale Micro-USB (imposto dall'Unione Europea) e tale quindi da permettere (nella maggior parte dei casi) di alternare l’utilizzo di un caricabatterie tra i vari modelli, senza causare gravi problemi al nostro dispositivo se non un rallentamento della carica; 
  • dispositivi a marchio Apple (come iPhone, iPad o iPod) che si avvalgono tutti dello stesso tipo di caricabatterie, denominato Lightning, usato a partire dal 2012 su tutti i loro apparecchi.

Un’alternativa alla comune ricarica via cavo invece, è rappresentata dalla ricarica wireless, nota anche come “ricarica induttiva“. Questa tipologia di caricabatterie non è ancora entrata a pieno titolo tra le modalità preferite dagli utenti e questo è principalmente da imputare ai tempi di ricarica, notevolmente più lunghi rispetto ai caricabatterie tradizionali. Il loro funzionamento si avvale dell’induzione di onde elettromagnetiche prodotte da una piccola stazione su cui poggiare il nostro dispositivo.Per quanto riguarda il range di prezzi delle tipologie di caricabatterie citati, questi sono piuttosto contenuti e variano da circa 6 € per caricatori originali Samsung fino a circa 49 € per cavo con adattatore USB e caricabatterie Apple originali.

Docking station: cos’è e a cosa serve?

Le docking station sono un prodotto spesso poco conosciuto, ma molto utile, soprattutto quando ci troviamo in casa. Si tratta infatti di una comoda soluzione per tutti coloro che sono alla ricerca di un caricabatterie dotato anche di un supporto da tavolo, in grado di ricaricare dispositivi elettronici mobili, quali: smartphone, palmari e perfino tablet. Molto simile al caricabatterie wireless, questo apparecchio, permette di poggiare il dispositivo mobile su di essa e di ricaricarlo. Attualmente il mercato propone svariati modelli attraverso i quali è possibile ricaricare la maggior parte dei dispositivi mobili oggi in commercio a prescindere dal loro marchio. Il prezzo delle docking station è piuttosto variabile, si parte da circa 3.50 € per i modelli più economici e privi di marchio, fino a giungere a circa 248 € per i modelli più sofisticati del marchio Samsung.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda