Candelabri e lanterne d’antiquariato: illuminare con stile

I candelabri e le lanterne hanno svolto in passato dei compiti fondamentali, mentre oggi abbelliscono case ed edifici. Sono inoltre diventati oggetti ricercati dagli amanti dell’antiquariato, che collezionano candelabri in argento, in bronzo o, ancora, quelli più rari in vetro. Per quanto riguarda invece le lanterne, le più ricercate sono quelle antiche in ferro battuto. I candelabri e le lanterne sono, tra i complementi d’arredo di antiquariato, quelli che sanno ricreare facilmente un’atmosfera calorosa nei più svariati ambienti, sia interni che esterni.

I prezzi vanno da circa 5 € a oltre 1.000 € per un candeliere originale del Settecento. Anche nell’usato si trovano numerose offerte.

I candelabri

Nell’arredamento d’antiquariato, i candelabri sono tra i più conosciuti e apprezzati.

Indispensabili nei tempi in cui l’elettricità era ancora un sogno, oggi sono ricercatissimi per arredare con originalità. Uno degli ambienti perfetti per un candelabro d’antiquariato è il soggiorno, magari abbinandolo a un’angoliera antica. Un arredamento moderno farà risaltare il candelabro, specialmente scegliendone uno risalente al XIX secolo, realizzato in ferro battuto. É importante che il design e i colori si sposino bene con il resto dell’arredo, giocando con i contrasti e le tonalità. Se vogliamo valorizzare angoli insoliti di un sottoscala, di una sala da bagno o dell’ingresso, ecco che un candelabro d’antiquariato sarà l’elemento più adatto. Negli ambienti più classici, un oggetto in argento conferirà classe ed eleganza: a due o più braccia, a base unica o con piedi decorati, troverà la giusta collocazione al centro di eleganti tavoli antichi in legno.

Le lanterne

Generalmente, ogni oggetto antico in ferro battuto possiede un fascino particolare, forse perchè ricorda un’epoca nella quale gli artigiani erano ancora il fulcro del lavoro. Tra gli articoli di arte e antiquariato, le lanterne d’antiquariato anteriori al 1800 sono tra le più ricercate.

Arredare la propria abitazione in stile antico contribuirà a dare quel tocco di unicità e di fascino caratteristico. Per creare un angolo intimo e raccolto nel soggiorno, basterà appendere una lanterna d’antiquariato sopra al divano o alle poltrone, in modo da creare una zona dalla luce soffusa. Nella camera da letto si può posizionare un’antica lanterna sul comò o al lato di uno specchio. Ma è più che altro all’esterno delle abitazioni, ad esempio in veranda o in giardino, che le lampade d’antiquariato possono essere utilizzate nel migliore dei modi.

L’inconveniente che presentano le lanterne antiche è che spesso non rispettano le normative vigenti; inoltre, attirano molti insetti. Per ovviare al problema, esistono dei servizi di relamping per lanterne d’antiquariato, che permettono di utilizzare lampadine a led, più illuminanti e che non tendono a surriscaldarsi, in modo da non attirare gli insetti.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda