Composizione dell’orchestra musicale

Per orchestra si intende comunemente l’insieme di vari strumenti, in tipo e numero variabile, necessari per eseguire una certa composizione musicale; il termine orchestra deriva dal greco antico e significa letteralmente “spazio riservato alla danza”.

La formazione, il numero di strumenti e la loro disposizione variano a seconda del periodo storico e del genere musicale; comunque, gli strumenti presenti all’interno di una filarmonica possono essere raggruppati in cinque famiglie.

Le orchestre di ogni epoca presentano al loro interno archi (come violino, viola, violoncello e contrabasso), legni (fra i quali si distinguono flauto, oboe e clarinetto), ottoni (come tromba e trombone) e percussioni (tra cui campanacci, triangolo e maracas).

Tipi e classificazione degli strumenti musicali a percussione

Le percussioni orchestrali si differenziano a seconda che il suono sia prodotto dalla vibrazione di una membrana presente all’interno dello strumento o dalla vibrazione dello strumento stesso.

Si suole distinguere, all’interno delle percussioni, tra strumenti a suono determinato (come xilofono, timpani e campane tubolari), le cui vibrazioni sono classificabili in note musicali, e a suono indeterminato (fra i quali grancassa, triangolo piatti e tamburo), ovvero che può essere distinto solo in base al ritmo prodotto.

Campane e sonagli per percussioni orchestrali

Fra i vari strumenti a percussione per orchestra si distinguono maracas, campanacci, sonagli con campanelle e triangoli. Le maracas sono uno strumento cavo, solitamente in legno, originario del Sudamerica. Al loro interno contengono tradizionalmente semi secchi o piccoli sassi che, quando le maracas vengono scosse, producono un suono caratteristico.

Il campanaccio, strumento a percussione dal suono indeterminato, è una versione più rudimentale di una campana: veniva originariamente appeso al collo del bestiame per segnalarne gli spostamenti.

Il triangolo è costituito da una barra di metallo con forma, per l’appunto, triangolare che viene percosso con una bacchetta dello stesso materiale, producendo un suono acuto e penetrante.

I sonagli a mano sono dotati di un’impugnatura realizzata solitamente in legno e presentano sulle estremità delle piccole campane che producono un suono squillante; ne esistono diversi tipi che si distinguono, fra l’altro, per il numero variabile di campanelle.

Sonagli e triangoli sono spesso considerati anche uno strumento per bambini, per la loro forma semplice e la facilità con cui si suonano.

Campane e sonagli per percussioni orchestrali possono essere suonati da musicisti con diverse capacità tecniche: ne esistono di livello avanzato, medio o da principianti.

Il prezzo di questi strumenti musicali va da meno di 2 € a oltre 500 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda