Piquadro: la storia

Piquadro è nata nel 1987 da un’idea di un giovane studente di ingegneria con la passione per l’informatica. Allora, il ventiduenne Marco Palmieri inizia la sua avventura con Piquadro, azienda italiana di pelletteria di lusso che sviluppa borse ed accessori innovativi. Dopo dieci anni di lavoro per conto terzi il ventiduenne lancia il marchio Piquadro, ispirato al concetto del “tech-inside”. Letteralmente “tecnologia dentro” che non si limita soltanto ad identificare il prodotto come semplice contenitore di accessori high-tech, ma tocca diversi aspetti. Partendo proprio dai nuovi materiali con cui sono prodotti, da nuovi test per verificarne l'affidabilità, senza tralasciare le innovative soluzioni di organizzazione interna per rendere i propri articoli sempre più comodi e utili nella vita di tutti i giorni.

Piquadro significa P al quadrato, e la P ha un duplice significato; sta sia per Palmieri che per pelletterie, ed evidenzia uno stile e un’eleganza tutta made in Italy.

Dal 2000 ad oggi l’azienda non si è mai fermata; anzi, sono state diverse le tappe che ne hanno contraddistinto la crescita, come l’apertura del primo store a Milano all’interno del quadrilatero della moda. Quattro anni dopo inizia il suo processo di internazionalizzazione, con l’apertura di due punti vendita importantissimi a Barcellona e a Mosca, a cui seguirà, nel 2013, quello francese di Parigi.

Lo stile Piquadro

Avere e usare una borsa o un accessorio Piquadro significa possedere un accessorio intelligente, perché si tratta della versione moderna e attuale delle vecchie ventiquattr’ore. Oggi, soprattutto nel settore imprenditoriale, dove la vita è sempre più movimentata e frenetica, le borse Piquadro esprimono l’originalità e l’eleganza dello stile italiano coniugato con le nuove tecnologie: smartphone e tablet.

Sono ormai tantissimi i prodotti firmati dall’azienda che ha sede in Emilia Romagna, a Silla di Gaggio Montano, che esprimono in modo deciso il connubio tra lavorazione tradizionale italiana e accessori tecnologici. Tra questi ci sono: borse, zaini Piquadro e marsupi da uomo, agende e organizer, braccialetti e polsini da uomo, portachiavi e portadocumenti da uomo, portafogli da uomo, custodie e cover per cellulari e custodie in pelle per tablet. I prezzi possono variare da circa 100 € fino ad arrivare oltre i 500 €, a seconda dell’accessorio scelto. Un’importante novità è il nuovissimo cellulare Pmobile by piquadro, nato da una recente collaborazione con la Sagem. Un modello di smartphone curatissimo nei particolari, che unisce caratteristiche tecniche all'avanguardia e originali dettagli di stile. Con un design elegante e raffinato, si distingue per le finiture in color alluminio e i dettagli in azzurro.