Anello, septum o bridge: il piercing al naso ideale

Il piercing al naso, ornamento tradizionale giunto in India dalla Persia e presente anche nella cultura africana e sudamericana, è un gioiello che può esaltare il fascino personale, attirando l’attenzione sui punti di forza del proprio aspetto. La scelta del tipo di piercing dev’essere effettuata in base alla forma del naso. L’anello, il tipo più diffuso, è il gioiello più versatile e discreto. Esistono altre forme di piercing da narice, dritto, “a L” o a spirale, ma l’anello è il modello più comodo, specialmente se si pensa di cambiarlo spesso e senza farsi aiutare.

Il septum, che si inserisce in un foro praticato nel setto nasale, è meno comodo ma certamente più caratteristico, mentre il bridge, collocato sulla parte alta del naso, è un ottimo richiamo per esaltare la bellezza degli occhi. Per questo motivo la scelta del bridge è sconsigliata a coloro che hanno gli occhi vicini, perché il gioiello metterebbe in risalto questa caratteristica.

Igiene e sterilizzazione

Tra i gioielli per il corpoè facile trovare il piercing con la pietra dal colore più adatto alla propria carnagione, ma non bisogna sottovalutare il materiale di produzione: occorre scegliere il titanio o metalli nobili, per evitare infezioni. La spesa è comunque ridotta e compresa tra 2 € e 15 €.

Avere un piercing al naso comporta inoltre un’accurata igiene quotidiana: fin dalla prima applicazione è necessario pulire gioiello e foro quotidianamente e accuratamente con una soluzione fisiologica, reperibile tra gli articoli per la bellezza e la salute. Questa operazione va ripetuta regolarmente ogni volta che il piercing viene cambiato. L’uso di creme e lozioni per la cura del corpo, con funzione emolliente e cicatrizzante, è altamente raccomandata, allo scopo di accelerare i tempi di guarigione che generalmente si estendono per alcune settimane.

Precauzioni essenziali per il primo inserimento

Per creare il primo foro è assolutamente caldeggiato il ricorso a un tatuatore professionista, inoltre prima del suo intervento è indispensabile assicurarsi che sterilizzi tutti gli strumenti e utilizzi un ago monouso nuovo. Esiste una soluzione anche per chi non desidera affrontare questa operazione senza rinunciare al fascino di un gioiello per il corpo: finti piercing e dilatatorisono molto comuni e pratici da usare. Non bisogna dimenticare infine che cambiando molti piercing il rischio di rottura del gioiello è sempre possibile, ma esistono fortunatamente in commercio i pezzi di ricambio di gioielli per il corpo.