Abbigliamento da 0 a 24 mesi

I primi due anni di vita sono i più delicati per tutti i bambini. È l’età della scoperta, periodo in cui cominciano ad apprendere il mondo con le sue forme e colori. Ma anche il periodo in cui sono più delicati e hanno bisogno di cure e attenzioni costanti, nonché dell’abbigliamento adatto per essere sempre al caldo e all’asciutto ed evitare così banali raffreddori. Ovviamente, anche l’occhio vuole la sua parte. Per questo motivo tutti i brand di abbigliamento per neonati propongono una serie di modelli simpatici e originali, con un occhio di riguardo alle mode e ai trend del momento.

Comfort e comodità: body e pagliaccetti bambina

Il pagliaccetto è un particolare capo d’abbigliamento per bambini, composto da corpetto e calzoncini corti rigonfi con chiusura a clip sul cavallo, per la massima comodità del neonato e lo spazio necessario per il pannolino. Può essere smanicato, a manica corta o lunga e può essere indossato da solo o sopra il body. La differenza tra body e pagliaccetto sta nei calzoncini, assenti nella versione body, e nell’aderenza, maggiore nel secondo modello. Il body viene spesso utilizzato come capo intimo su cui far indossare al piccolo giacchini, vestitini e maglioncini, se la stagione lo richiede. Body e pagliaccetti Chicco sono disponibili in fantasie delicate e simpatiche, a prezzi sotto i 40 €, mentre un body Disney si trova facilmente a partire da 1 €. Per chi vuole vestire la propria piccola d’eleganza, Petit Bateau propone body e pagliaccetti con colletto da 8 a 50 €.

L’importanza dei materiali

Soprattutto quando si parla di neonati, avere a cuore la qualità dei materiali e dei tessuti con cui i primi vestiti sono realizzati è importante per salvaguardare la loro salute. La pelle di tutti bambini, e in special modo quella dei neonati, è particolarmente sensibile alle irritazioni causate la elastici troppo stretti, cerniere ruvide o bottoncini fastidiosi a diretto contatto con l’epidermide. Alcuni tessuti andrebbero evitati, inoltre, soprattutto in base alle stagioni. Durante l’inverno un errore comune è quello di coprire eccessivamente il neonato. Nulla di più sbagliato! I pediatri, infatti, sottolineano l’importanza di coprire i bambini quanto serve avendo cura di scoprirli un po’ quando si passa dall’esterno all’interno. Per questa ragione, scegliere body o tutine in lana o pile è sconsigliato; meglio riservare questi materiali ad altri indumenti facili da togliere e vestire il bimbo a strati. L’ideale è sempre il cotone, fibra naturale leggera e traspirante, perfetta per primavera ed estate, ma anche per il resto dell’anno se utilizzato per gli indumenti intimi o body a diretto contatto con la pelle.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda