Al bando la polvere

Comprare un aspirapolvere può sembrare semplice ma, quando ci troviamo a dover scegliere, i parametri potrebbero lasciarci disorientati: potenza in watt, potenza di aspirazione, tipologia con o senza sacchetto, filtri Hepa e non, accessori, lunghezza cavo elettrico e così via.Cos’è meglio? Il classico apparecchio a traino, la scopa elettrica, il robot aspirapolvere? Il mercato è molto vario e le offerte sono tante. Dunque, come possiamo trovare l’aspirapolvere che fa per noi?

Aspetti utili per la scelta

Per i modelli più o meno classici, detti a traino, e per le scope elettriche esistono due grandi famiglie: aspirapolvere con o senza sacchetto. Queste ultime abbattono i costi di esercizio, poiché il prezzo dei sacchetti può essere abbastanza elevato. Ma spesso il tradizionale sacchetto, abbinato a filtri di buona qualità, può trattenere più efficacemente la polvere.Gli altri elementi da ponderare sono sicuramente il peso, la capacità di aspirazione, la lunghezza del cavo, la presenza di animali domestici o di superfici come il parquet. Se in casa vi sono scale o ambienti grandi che richiedono molti spostamenti dell’aspirapolvere, è meglio optare per modelli più leggeri e con cavo abbastanza lungo, oppure per una scopa elettrica, molto maneggevole ma meno efficiente.Inoltre occorre valutare con attenzione il kit di accessori. Generalmente questi comprendono spazzole universali, bocchette a lancia e varie tipologie di dotazioni adatte ad aspirare tappeti, parquet, peli di animali e tessuti. Il sistema di filtraggio dell’aria di scarico è importante per chi soffre di allergie, ma la maggior parte dei modelli è dotata di filtro Hepa, che blocca l’uscita di acari e altri allergizzanti.Spesso si tende a pensare che un aspirapolvere più potente abbia migliori prestazioni. In realtà la forza aspirante è un valore a sé stante, che raramente va oltre i 400 watt/aria. Per l’efficienza, è bene controllare la classe energetica dell’apparecchio (A indica il più alto grado di efficienza, G il più basso).Il prezzo di un classico aspirapolvere varia da un minimo di circa 60 € a circa 500 € per alcuni modelli della Vorwerk. I produttori più noti sono Miele, Samsung, Dyson, Hoover, Electrolux, ma ve ne sono moltissimi altri che propongono modelli interessanti, come Rowenta, AEG, Kenwood e Ariete. Per aspirapolvere di qualità e con buona efficienza, il budget di riferimento dovrebbe avvicinarsi ai 200-250 €.  I robot aspirapolvere hanno il grande pregio di lavorare in autonomia. Si tratta di apparecchi che si muovono da soli per la casa aspirando e talvolta anche lavando. Purtroppo il prezzo di questa comodità è abbastanza elevato. Un robot aspirapolvere, soprattutto se delle marche più note come l’iRobot di Roomba o il robot Folletto, può costare dai 500 € ai 700 €.