Articoli per l’installazione elettrica industriale

Progettare e costruire uffici e fabbriche o edifici di grandi dimensioni è un lavoro molto complicato, che comporta l’installazione di diversi impianti. Uno di questi, forse tra i più importanti, è l’impianto elettrico, che nel caso di una fabbrica sarà particolarmente complesso e più adatto a un uso industriale. È formato da diversi articoli di elettronica industriale, che vengono assemblati tra loro in fase di installazione e che devono seguire regole molto precise e normative imposte dalla legge per la sicurezza generale.

Il costo di questi articoli può variare moltissimo in base alle loro caratteristiche. Infatti, si va da un prezzo minimo di 1 € per delle semplici protezioni in silicone fino a 15.000 € per una cabina completa per un impianto industriale.

In commercio, si possono trovare anche diversi articoli usati o ricondizionati dal produttore.

Una panoramica degli articoli per l’installazione elettrica

Quando si parla di articoli per l’installazione elettrica, si intendono gli strumenti usati dai professionisti per assemblare, creare e far funzionare un impianto elettrico industriale.

Le parti che formano un impianto industriale sono innumerevoli e ognuna deve essere installata correttamente e seguire le disposizioni di legge, per evitare di esporre le persone a pericoli come incendi o elettrocuzioni.

Tra questi articoli troviamo gli alimentatori, fondamentali per portare l’energia elettrica alle altre parti dell’impianto, contenitori, pannelli e moduli, utili per coprire i circuiti, e i cavi, che non devono rimanere scoperti e devono essere protetti dagli agenti esterni. Troviamo inoltre i trasformatori per l’installazione elettrica industriale. Questi ultimi sono una parte fondamentale dell’impianto, perché permettono il passaggio di energia elettrica di diverse tensioni tra le altri parti, senza pericoli di cortocircuiti o sovraccarichi.

Quando si acquistano questi articoli si deve anche prestare attenzione ai materiali con cui sono costruiti, che devono sempre essere provvisti delle certificazioni obbligatorie per la sicurezza.

Cosa vengono assemblati gli articoli per l’installazione elettrica?

Una volta che tutti i componenti sono installati, essi vanno a costituire l’impianto industriale. Esso è composto da un quadro elettrico, tubi e cavi, prese e spine.

Il quadro è la parte centrale, dove troviamo interruttori con due funzioni, di protezione e di sezionamento. I tubi e i cavi sono costruiti in diversi materiali in base alla loro funzione e sono di diversi colori per differenziare la loro origine.

La parte più visibile dell’impianto è costituita da zoccoli, prese e spine, a cui si possono collegare vari macchinari elettrici. Ogni spina ha una forma diversa per indicare la corrente massima che può erogare. Se la spina non corrisponde alla presa, essa non riuscirà a collegarsi, per evitare rischi di cortocircuiti nel sistema.