L’armadio: dalle armi agli oggetti di uso quotidiano

L'armadio veniva già usato dai Greci ma è con i Romani che inizia veramente la sua storia e la sua diffusione capillare. Usato per contenere libri, abiti, codici, papiri, utensili, armi (da cui deriva il nome) ha avuto uno sviluppo legato alle mode e ai gusti delle varie epoche. Inizialmente veniva ricavato nel muro e piano piano ha trovato una sua natura autonoma. Con il passare del tempo si sono visti armadidi diversa forma e di diversa struttura, realizzati con legnami più o meno costosi di produzione artigianale di maggior qualità e originalità. Soltanto nel Novecento si standardizza il disegno e di pensa a modelli per bisogni familiari e per gli uffici. Non solo si cambiano i materiali e si realizzano anche armadi di plastica più resistenti agli agenti esterni come la pioggia.

Gli armadi di plastica: più leggeri e funzionali

Sono proprio gli armadi di plastica, più pratici per il montaggio più leggeri e funzionali, che hanno visto una riorganizzazione degli spazi nelle case, soprattutto negli spazi esterni più soggetti alle intemperie. Alle volte possono essere utilizzati anche per riordinare gli spazi interni. Esistono anche una serie di bauli e casse per la casadi plastica, ma anche di altri materiali, che facilitano la sua organizzazione. Sono tantissimi i modelli che vengono realizzati, dalle strutture semplici fino ad arrivare a quelle più raffinate che ne permettono la collocazione anche nelle camere da lettoo in altri ambienti, ad esempio il salotto, come poggiapiedi. La loro adattabilità ne permette l’uso anche come arredi per il bagno.

Armadi multifunzionali

La caratteristica principale degli armadi di plastica è la loro versatilità data dalla loro praticità e manegevolezza. Possono essere utilizzati per riporre scope, detergenti, provviste, ma anche attrezzi da lavoro. Tra le loro qualità spicca la particolarità di essere multifunzionali e di poter suddividere gli spazi a seconda delle esigenze. Inoltre è possibile sostituire parti logore o rovinate in totale autonomia e spendendo pochi euro. Ne esistono di diverse misure: dalle dimensioni ristrette per spazi piccoli come i balconi fino ad arrivare alle grandi dimensioni per gli spazi esterni e che debbono contenere oggetti grandi. Sono disponibili con diverse capacità di carico a seconda degli oggetti che devono contenere.

I prezzi variano a seconda della dimensione, degli accessori, che si possono anche inserire in un secondo momento, e della loro complessità. Si parte da circa 2 € per una mensola trasparente o per un reggitubo laterale, fino ad arrivare a circa 1.200 € per un armadio in tessuto da campeggio, passando per diverse tipologie di scaffali di plastica con diversi scomparti da circa 300 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda