Apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici rappresentano la soluzione ideale per chi soffre di problemi all’udito. Le persone che ricorrono a questo tipo di protesi sono in genere anziane o con particolari patologie a carico dell’orecchio. Prima di parlare di questi prodotti è necessaria una doverosa premessa: per scegliere l’apparecchio acustico più adatto è fondamentale sottoporsi a una visita da parte di un audioprotesista. Una volta accertata la necessità di ricorrere a questi tipi di apparecchi, si possono scegliere tra vari modelli che compensano le carenze uditive, senza trascurare il lato estetico. Per questo in commercio si trovano apparecchi acustici invisibili, oltre che di diversi colori e dimensioni, con la possibilità di trovare numerosi modelli, anche usati, con un risparmio considerevole sul prezzo originale.

Cos’è un apparecchio acustico e come funziona

Prima di descrivere i diversi modelli di apparecchi acustici e i relativi costi, è utile conoscerne il funzionamento e distinguere le principali caratteristiche che li contraddistinguono.Un apparecchio acustico è una protesi elettronica di limitate dimensioni, capace di captare i suoni dall’ambiente esterno e riprodurli all’interno dell’orecchio, in maniera tale da essere uditi da chi lo indossa. Questo avviene grazie a un circuito elettronico in cui sono presenti un piccolo microfono e un amplificatore di suoni. L’apparecchio acustico è utile nei casi di sordità a carico di soggetti che non possono essere operati. La taratura dell’apparecchio uditivo avviene in base al tipo di frequenze audio meno udibili dai soggetti che ne hanno bisogno.

Diversi tipi di apparecchi acustici a disposizione

In commercio esistono sostanzialmente due tipi di apparecchi acustici: retroauricolari ed endoauricolari. I primi hanno una forma tale da posizionarsi nella parte posteriore del padiglione auricolare. All’interno del condotto uditivo, invece, viene inserito un tubicino che riproduce i suoni esterni amplificati.L’apparecchio endoauricolare è meno invadente del primo poiché viene inserito completamente all’interno dell’orecchio, risultando di fatto invisibile.Un altro criterio di scelta riguarda il colore, che può essere determinante per gli apparecchi non miniaturizzati. Le protesi marroni, per esempio, tendono a mimetizzarsi più facilmente con il padiglione auricolare e il colore della pelle del viso. In commercio esistono anche apparecchi color argento.Infine si può scegliere di acquistare un apparecchio acustico nuovo oppure usato, per abbattere i costi della protesi uditiva senza rinunciare a una vita normale.

Il costo degli apparecchi acustici

Per quanto riguarda gli apparecchi acustici i prezzi dipendono dalle caratteristiche costruttive e dalla qualità dei vari modelli. Considerando gli apparecchi acustici invisibili i prezzi sono mediamente più alti dei modelli retroauricolari. In genere le tariffe variano da 10 € a 2.500 € delle marche più blasonate, come la Signia del gruppo Siemens.