Il fumetto nero italiano

Il fumetto neroitaliano vede la luce negli anni del secondo dopoguerra. In quel periodo, nel pieno boom economico successivo alla seconda guerra mondiale, la popolazione italiana vive un clima di benessere, ma anche un desiderio di cambiamento radicale di usi e costumi, rispetto al decennio precedente.

In questo panorama, le persone iniziano a considerare modelli diversi da quelli presentati fino ad allora, in grado di appassionare e stravolgere la morale comune. Con il fumetto nero si assiste alla ribalta della figura dell’antieroe che diventa eroe, nonostante connotati riprovevoli e negativi; il protagonista non si identifica nella società in cui vive e tende ad assumere comportamenti anarchici, senza rinunciare a trasgredire e a commettere illeciti vari.

Questo filone di fumettiè da considerarsi un genere per adulti, ed è molto apprezzato sia dal pubblico, sia dalla critica.

Alcuni fumetti noir

Tra i vari titoli che hanno riscosso negli anni molto successo, vanno senza dubbio menzionati il fumetto noir Kriminale Satanik. Il primo, racconta le gesta di Anthony Logan, personaggio ancora più crudo e violento di Diabolik, che vive per soddisfare la sua sete di odio e immoralità; Satanik, invece, è la storia di una donna con il volto sfigurato che riesce a trasformarsi in una bellissima criminale. I vecchi numeri di Satanik costano circa 20 €, mentre quelli di Kriminal si trovano a partire da più o meno 5 €.

“Il Morto” è un altro fumetto noir che nasce dalla penna di Ruvo Giovacca ed Ermete Librato. Il protagonista è, appunto, il Morto, personaggio dal passato misterioso, in perenne fuga dalla polizia e da coloro che l’avevano fatto internare in un manicomio (da cui riesce a scappare la notte di Halloween). Nella sua vita randagia, incappa spesso in situazioni ambigue e parecchio losche. La serie completa de “Il Morto”, dal numero 1 al 30, si può trovare in vendita a circa 130 €.

Diabolik: il principe del noir

Il fumetto noir Diabolikracconta le gesta di un superstite di un naufragio, che viene accolto tra i membri di un’associazione dedita al malaffare. Diabolik è un personaggio furbo e audace; indossa una calzamaglia nera che lascia scoperti solo gli occhi di ghiaccio, e il suo unico scopo nella vita è quello di rubare soldi e gioielli a imprenditori, banche e privati che si sono arricchiti in maniera losca. È un personaggio che esercita, a tutt’oggi, un grande fascino sui collezionisti: la prima stampa del fumetto n°1 del 1962, ha sul mercato un valore di quasi 6.000 €. La serie completa (ristampe) costa oltre 5.000 €, mentre i numeri più recenti si possono trovare in commercio a partire da 1 € l’uno.